Reggio Calabria
 

Coronavirus, si sblocca l’iter delle assunzioni all’Asp di Reggio Calabria

aspreggio altraPrimi, positivi effetti della recente approvazione del piano del fabbisogno per l'Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria, segnano il passo verso l'assunzione a tempo indeterminato di personale della dirigenza e del comparto. Si tratta di un risultato fortemente atteso dall'ASP di Reggio Calabria, accolto con grande soddisfazione da parte della Direzione strategica aziendale, che in questi mesi ha lavorato in silenzio ma alacremente, assieme a tutto il personale, per realizzare il necessario cambiamento e che trova proprio nel documento programmatico le sue basi per costruire una nuova azienda. Le pagine del documento offrono la sintesi dell'operato, delle strategie, delle funzioni, del fabbisogno e della nuova consistenza dell'Azienda Sanitaria Provinciale.

L'approvazione del piano rende atto delle scelte sin qui compiute nel definire i parametri di funzionamento dell'Azienda e la sua articolazione consente di fissare i principi su cui ispirare le successive scelte direzionali verificandone i risultati. Il traguardo non rappresenta un mero adempimento ed inoltre non costituisce l'epilogo di un percorso, una rigida conclusione che esclude repliche ma, anzi, come già esplicitato alle Organizzazioni Sindacali, va concepito come un sistema fluido pronto a recepire nuovi input, spunti e contenuti. In effetti l'atto non scatta una semplice "istantanea" sulla consistenza dell'ASP di Reggio Calabria ma, per sua vocazione, intende proiettare all'esterno la capacità assunzionale che avviandone una condivisione, a più livelli, per offrire la giusta sanità al territorio e una sempre crescente miglioria dei servizi sanitari offerti. A questo punto si potranno definire tutte le assunzioni che, sono state comunque portate avanti sin dall'atto dell'insediamento della Commissione Straordinaria, senza mai rallentare l'iter di reclutamento dei professionisti. L'ASP di Reggio Calabria ha infatti formalmente avviato le procedure per reclutare, con immediatezza, le nuove figure professionali con cui potenziare gli organici, consapevole che i provvedimenti di reclutamento rappresentano una vera boccata d'ossigeno nel contrastare le criticità legate a carenze di personale sanitario e sono conseguenziali all'approvazione del piano del fabbisogno. Non si avvia, piuttosto, non si ferma la macchina delle assunzioni e delle stabilizzazioni di personale presso l'Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria già avviate e che vengono oggi ulteriormente rilanciate con l'immissione in ruolo di una lista di professionisti che implementerà gli organici dell'Azienda.

Si tratta di azioni già definite con specifici provvedimenti deliberativi già in pubblicazione cui faranno seguito ulteriori assunzioni. I primi telegrammi sono già in partenza e fanno riferimento a selezioni precedentemente indette dall'Azienda e sospese per la mancata validazione dei DCA autorizzativi e confermati oggi con l'approvazione del piano del fabbisogno. Sono giorni d'intensa attività quelli che l'Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria sta vivendo nell'intento concreto di incrementare gli organici di diverse figure professionali tramite le procedure di assunzione a tempo indeterminato. Purtroppo l'importante e fondamentale traguardo arriva in un momento in cui il diffondersi del Covid-19 ha imposto l'adozione di misure di contenimento del virus e di tutela della salute pubblica, finalizzate a mitigare gli effetti dirompenti dell'epidemia, da ultimo il D.L. 17 marzo 2020, n. 18 "Cura Italia". Si sta lavorando, pertanto, contestualmente, per sopperire alla carenza del personale a tempo indeterminato, al fine di completare gli organici da anni in sofferenza anche per la mancanza di una dotazione organica, e per il fabbisogno aggiuntivo con incarichi a tempo determinato, come definito dall'ASP di Reggio Calabria relativamente all'emergenza Covid 19, già in parte conferiti e altri in corso di definizione a seguito della pubblicazione dei bandi". Lo afferma attraverso una nota la Commissione Straordinaria dell'Asp di Reggio Calabria, composta da Meloni, Ippolito e Giordano.